Una città ai vostri piedi

Fin da bambini quando si andava in gita venivamo (almeno io) ad alzare la testa, a quardare di quà e di là, per riuscire a vedere ed ammirare le bellezze architettoniche, paesaggistiche di un certo luogo. Spesso, specie quando andavo a fare una passeggiata con i miei genitori, mi veniva anche detto “Varda dove che te camini che te te rabalti” ( in realtà i miei genitori mi parlavano sempre in italiano perchè volevano imparassi questa lingua “nuova” e poco parlata nelle case dei loro genitori…

Una città ai vostri piediultima modifica: 2009-12-14T08:30:00+01:00da vlocal
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento