La neve è come Attila: flagello di Dio

A Roma direbbero “quando ce vò, ce vò!”. Dopo una giornata come quella di oggi permettetemi di utilizzare questo spazio per un piccolo sfogo personale. Sono sicuro che non sarò l’unico a pensare (e scrivere certe cose). Mi sono deciso a dare i voti ai personaggi che hanno inciso sul mio umore odierno: Sindaco Paroli-Vicesindaco Rolfi: voto 4. Che ci sarebbe stata neve lo si sapeva da giorni, ma che il sale fosse un bene di lusso da centellinare fino a questo punto è proprio una novità. Oggi…

La neve è come Attila: flagello di Dioultima modifica: 2009-12-23T08:00:00+01:00da vlocal
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento