Oggi in azione gli ‘007’ del Wwf per la migrazione dei rapaci nello Stretto

Nidificano in Europa ma svernano in Africa ed a migliaia ora migrano attraverso lo Stretto di Messina. Sono falchi e aquile, ma anche albanelle e cicogne. Volano su questo tratto di mare nostro per continuare la loro specie. E ogni anno rischiano di finire sotto i colpi dei bracconieri e dei loro fucili, puntati soprattutto dal versante siciliano. Solo nel 1984 si contavano 3.198 rapaci di passaggio sullo Stretto di Messina ed ad accoglierli furono 1.185 colpi di fucile. Cosi’ per proteggerli sono…

Oggi in azione gli ‘007’ del Wwf per la migrazione dei rapaci nello Strettoultima modifica: 2010-04-14T09:28:59+02:00da vlocal
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento