Latomie, un patrimonio da riconquistare

Nei giorni appena passati, con le celebrazioni per l’unità d’Italia, si è trovato anche il modo di riaprire al pubblico, almeno per qualche ora, uno dei tanti siti archeologici chiusi della nostra provincia. Si tratta della grotta dei cordari, resa accessibile grazie ai lavori di pulitura per le riprese della fiction “Agrodolce” ed alla collaborazione dei volontari di Nuova Acropoli. La grotta dei cordari, con la sua lunga storia legata agli artigiani che intrecciavano le corde usate per la marineria…

Latomie, un patrimonio da riconquistareultima modifica: 2011-03-21T08:30:00+01:00da vlocal
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento