“La pastoraia di Via Giudaica” di Maria Serritiello

‘Nel vicolo della Giudaica, al numero civico 34, per quarant’anni “Notino Fortuna” è stata l’assoluta regina e l’indiscussa padrona di un‘arte bella quanto poetica: la creazione a mano di pastori di creta.Il posto che la ricoverava, angusto e scuro come una carbonaia, era un basso senza finestre che prendeva luce dalla strada e d’inverno si riscaldava con del fuoco, sistemato in una vecchia “bagnarola” di zinco annerito. Una scala di legno malandata portava, poi, ad un soppalco…

“La pastoraia di Via Giudaica” di Maria Serritielloultima modifica: 2012-01-27T08:30:00+01:00da vlocal
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento