Un bonus di 300.000€. Sulla parola, ma con i nostri soldi

Qualcuno di voi sarebbe pronto a pagare un lavoro fatto da un professionista o da un artigiano basandosi semplicemente sulla sua parola di averlo svolto?A Brescia (ma non solo) può succedere, specialmente se i soldi utilizzati per pagare sono quelli di qualcun altro. Così è successo che la Loggia ha pagato un bonus di 300.000 alla società trevigana Artematica organizzatrice della mostra “Matisse, la seduzione di Michelangelo”.E’ bastato che la società, che ha concluso la mostra nello scorso…

Un bonus di 300.000€. Sulla parola, ma con i nostri soldiultima modifica: 2012-09-17T08:30:00+02:00da vlocal
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento