Amabili testi

Dieci appuntamenti con la letteratura, che avranno inizio questo giovedì e si terranno, sempre nello stesso giorno della settimana, fino al 14 di aprile. L’appuntamento, per gli studenti universitari e liceali, ma anche per i semplici curiosi e amanti della buona lettura, è fissato alle ore 16.00 presso l’aula K3 della Facoltà di Lettere con sede in via D’Azeglio. Un’iniziativa … Continua a leggere

Studenti in piazza

Anche a Ragusa si è registrata una grande partecipazione alla manifestazione di ieri contro la riforma universitaria voluta dal governo Berlusconi e firmata dal ministro Gelmini. Oltre 500 partecipanti su una popolazione universitaria ridottissima come quella iblea è da considerarsi un vero successo. Oltre ai problemi di carattere generale che sono al centro della contestazione di questa riforma, a Ragusa … Continua a leggere

Portiamo in alto l’università

In questi giorni sono tante le forme di protesta che hanno investito i più importanti atenei d’Italia contro il ddl Gelmini: cortei, occupazioni, sit in, assemblee, hanno portato all’attenzione dell’opinione pubblica i problemi che da diverso tempo funestano l’università pubblica. Ieri notte la mobilitazione ha investito anche Parma, con un presidio di protesta sul tetto della facoltà di Matematica al … Continua a leggere

Università…oltre i 7 mila!

Sono stati resi noti i dati relativi alle immatricolazioni all’ateneo di Parma per l’anno accademico 2010-2011. Il dato, aggiornato al 19 ottobre, ma da integrarsi fino a dicembre, vede  6.395 nuove matricole al primo anno, per un aumento complessivo, rispetto al 2009-2010 di 91 studenti: non pochi in un periodo di crisi per le università italiane. Il calo si registra … Continua a leggere

Master per il Turismo

La formazione di professionalità specifiche nel campo del turismo, in un’area a elevata vocazioneMaster di primo livelloidata a probabile sviluppo nel settore. E’ questo l’obiettivo del Master di primo livello organizzato dalla facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Catania che si svilupperà in tre sedi operative iblee, Modica, Ragusa e Scicli, le tre città che custodiscono il maggior numero di … Continua a leggere

Cosa cambia in università?

E’ stata approvata dal senato accademico e dal consiglio d’amministrazione dell’Università di Parma la nuova offerta formativa per l’anno 2010-11. Fra le novità alcune riguardano il numero chiuso che permane per i corsi di laurea in cui era presente e si estende a Chimica e tecnologie farmaceutiche (per un totale di 100 posti disponibili), Farmacia (300), Scienze motorie, sport e … Continua a leggere

Si rinnova il grido d’allarme

Sono tornati a farsi sentire i docenti e gli aderenti al “Grido d’allarme dell’università di Parma” e lo hanno fatto con un’assemblea pubblica tenutasi nella giordocumento elaborato dal gruppomedicina, organizzata per diffondere fra gli studenti il documento elaborato dal gruppo ed esprimere una viva preoccupazione per l’attuale situazione della democrazia in Italia. Hanno superato la soglia delle 500 adesioni ed … Continua a leggere

L’Università dello spreco

Le vicende legate al tormentone dell’Università oramai rasentano il patetico: abbiamo già avuto modo di parlarne in questo blog. E’ diventato insopportabile lo spettacolo di recriminazioni, polemiche, palleggiamento di responsabilità e accuse reciproche tra i vari attori protagonisti di questa specie di telenovela. Senonchè a far scivolare dal ridicolo al tragico questa vicenda vi è la consapevolezza di aver coinvolto … Continua a leggere

Raccontarsi e incontrarsi sulle piazze dei social network

Per noi frequentatori della rete i social network sono l’equivalente dei salotti nobiliari o borghesi di un tempo: “luoghi” dove potersi mettere comodi e apprendere le ultime novità, quello che si dice in giro, commentare e sparlare di tutto e di tutto. Venerdì 29 gennaio 2010 presso la Tenda di Modena in Viale Molza (angolo con Monte Kosica) si terrà … Continua a leggere

Al via anche l’anno accademico

Ci siamo. Settembre oltre che segnare la fine delle vacanze e la fine dell’estate (stasera scrivo già con la felpa a maniche lunghe e i piedi, come sempre scalzi, congelati), è anche il mese in cui ricominciano i percorsi formativi e culturali per tutti i giovani. Per qualcuno sarà la prima volta e la prima elementare sarà un ricordo da … Continua a leggere