UGO!

Si fa conoscere e ottiene un buon successo come misurato e godibile attore nel cabaret: aria stralunata, accentuato accento pugliese, incarna alla perfezione il giovanotto un po’ timido, insicuro, sempre alla ricerca di qualcosa che non trova. Approda in televisione senza peraltro imporsi (partecipa, fra gli altri, al varietà Un fantastico tragico venerdì, 1984) e in seguito preferisce tornare al … Continua a leggere