Inviato un ricorso dei magistrati contro il decreto salva-Ilva.

Un nuovo ricorso riguardante l’Ilva, ma questa volta il mittente è l’acerrimo nemico dell’industria tarantina. Infatti i magistrati della procura di Taranto hanno inviato alla Corte Costituzionale un ricorso per esprimere la loro contrarietà al decreto “salva-Ilva”. Alla base della richiesta, c’è l’ostacolamento dell’esercizio dell’azione penale e un’interferenza su un’indagine in corso, causata appunto dalla riconsegna degli impianti dell’area a caldo. … Continua a leggere