La prova generale del Mose

Il 12 ottobre c’è stato il primo test del MOSE (Modulo Sperimentale Elettromeccanico), il sistema di dighe mobili che dovrebbe salvare la città di Venezia dalle acque alte. Lo stato di avanzamento dei lavori è stato indicato all’80% e tutto dovrebbe essere portato a compimento tra poco più di due anni.La prova, che da quanto ho visto ha coinvolto solo … Continua a leggere

Mose ultimato al 65%

Continuano i lavori per il MOSE, l’ultimo, recente, capitolo è stata la posa delle fondazioni su cui verranno imperniate le barriere mobili della gigantesca opera idraulica che mira a difendere Venezia dalle alte maree.Il M.O.S.E., ovvero Modulo Sperimentale Elettromeccanico comincia così finalmente a prendere forma: nell’ultimo mese sono state installate le porte della conca di navigazione, l’area che servirà a … Continua a leggere

Altri 600 milioni di euro per il Mose

L’argomento che in questi giorni tiene banco su tutti i giornali, le tv e anche molti blog è senza dubbio uno: la crisi economica, eppure, nonostante si tagli un po’ su tutto e ci si debba preparare ad un 2012 di sacrifici, si sono trovati altri 600 milioni di euro per il Mose.La decisione del Cipe, di stanziare questa importante … Continua a leggere

Riconoscimenti in Italia e all’estero

Venezia sarà premiata oggi dall’Onu come “città modello nella protezione del patrimonio culturale”. Il riconoscimento delle Nazioni Unite alla città lagunare (unica città europea selezionata) sarà ritirato a Ginevra dal sindaco Giorgio Orsoni, che riceverà il premio dalle mani di Ms Asha-Rose Migiro, vice segretario generale dell’Onu. Il prestigioso riconoscimento premia i sistemi di allertamento della popolazione, il modello di … Continua a leggere

Papa e Mose

Venezia si prepara a riceve il Papa, e i mastri vetrai di Murano, sotto l’egida del Consorzio Promovetro Murano, hanno realizzato per l’occasione 60 calici, 60 patene, due piattini, una brocca, un piatto e due ampolle, tutti in vetro soffiato e in foglia d’oro che verranno utilizzati per la messa con Papa Benedetto XVI l’8 maggio a Venezia. E’ la … Continua a leggere

Anno bagnato anno fortunato?

Anno bagnato anno fortunato? Beh speriamo sia così, anche se sicuramente la pensano diversamente i tanti commercianti, albergatori, ristoratori e turisti che in tutto o in parte si son visti le feste di natale rovinate da pioggia ed acqua alta, che ieri ha concesso una tregua, ma ha caratterizzato in modo importante sia la vigilia che il giorno di Natale. … Continua a leggere

Venezia come Atlantide?

Vista da fuori, da chi non la conosce, Venezia con l’acqua alta può dare un’impressione piuttosto lontana dalla realtà. Il fenomeno è molto diverso dalle alluvioni che ultimamente hanno causato seri problemi in altre zone del Veneto e in altre regioni italiane, quasi tutte a serio rischio di dissesto idro-geologico. L’acqua alta è un fenomeno limitato, generalmente, ad alcune aree … Continua a leggere

Novità sulla Sublagunare

E’ da più di 10 anni che se ne parla, per alcuni è il treno del futuro, una grande opera capace di collegare sott’acqua la città di Venezia alla terraferma, per altri è solo fantascienza, per altri ancora è un’idea che, se realizzata, rischia di distruggere la città. Ora, la Sublagunare torna d’attualità con la firma di un Protocollo d’intesa … Continua a leggere

Il baby Mose salva Chioggia

In questi giorni a Venezia sono tornati pioggia ed acqua alta. Il fenomeno dell’alta marea ha colpito anche Chioggia, ma ieri in questa città qualcosa è cambiato, è stato azionato il cosiddetto baby Mose, che funzionando a dovere ha permesso di eliminare l’acqua dal centro storico in circa 15 minuti. Il baby Mose di Chioggia è una paratia sul Canal … Continua a leggere

Troppo sole fa male

Sicuramente è un buon consiglio per adulti e bambini, l’esposizione ai raggi solari è gradevole, ma va fatta con moderazione, ma non stiamo parlando di questo, da recenti studi, di cui si discute proprio in questi giorni sui media, pare che il sole faccia male a Venezia. In particolare pare che un nuovo studio, pubblicato sul New scientist, dimostri che … Continua a leggere