Tradizioni in Pomposa

Piazza della Pomposa a Modena prende il nome dalla chiesa dedicata a Santa Maria della Pomposa,  un tempo diprevosto della più nota Abbazia di Pomposa, presso Comacchio, fondata nel IX secolo. Fu prevosto dell’abbazia Ludovico Antonio Muratori, che dimorò nell’attigua canonica della chiesa modenese dal 1716 al 1750 e fece ricostruire la Chiesa completamente nel 1717. La piazza si presenta … Continua a leggere

Libertà l’è morta

Anche per l’estate 2011 Piazza Pomposa si anima di suoni e musica all’insegna delle tradizione. Dal 2 al 20 agosto ogni martedì un concerto gratuito all’interno della rassegna “Tradizioni in Pomposa”.Per il primo appuntamento di martedì 2 agosto dalle ore 21 “Libertà l’è morta”, sul palco Francesco Benozzo, che in omaggio al 150esimo dell’unità nazionale, con arpa celtica e voce … Continua a leggere

“Mòdna in dal còr” e “Libertà l’è morta”

Sono affascinata dai dialetti, le lingue di transizione fra il latino e l’italiano. Li definirei quasi un’anomalia, e lo sparire dei dialetti solo il naturale processo di disuso, dovuto al loro minore utilizzo. Ma ai nostri dialetti siamo affezionati, e li trattiamo come patrimoni da recuperare, salvare e tramandare. A Modena, fra le altre, abbiamo la corale “La Ghirlandèina” che … Continua a leggere

Tradizioni in Pomposa: i Viulan

Piazza della Pomposa a Modena prende il nome dalla chiesa dedicata a Santa Maria della Pomposa,  un tempo dipprevostodella più nota Abbazia di Pomposa, presso Comacchio, fondata nel IX secolo. Fu prevosto dell’abbazia Ludovico Antonio Muratori, che dimorò nell’attigua canonica della chiesa modenese dal 1716 al 1750 e fece ricostruire la Chiesa completamente nel 1717. La piazza si presenta ancora … Continua a leggere