Due studenti bresciani su cinque prediligono il liceo

Se la si volesse rendere semplice si potrebbe dire così: 2 studenti bresciani su 5 vogliono studiare a lungo; altrettanti cercano una formazione “tecnica”, ed uno su cinque vuole una formazione professionale. Queste sono infatti le percentuali che risultano da alcune proiezioni su quelle che dovrebbero essere con qualche approssimazione che, si sa, non manca mai, per quanto riguarda le … Continua a leggere

Una lotteria per finanziare la scuola

Quando i soldi mancano, l’ingegno viene spesso in soccorso. Ed in questo periodo i soldi vengono a mancare non solo dalle tasche dei singoli cittadini, ma anche in quello della scuola, che essendo gestita dallo Stato dovrebbe avere sempre dei fondi a disposizione ma invece così non va. E mentre i nostri politici perdono tempo su decreti interpretativi, ricorsi e … Continua a leggere

Il futuro, la formazione, la scuola ed il lavoro: “Mestieri ni piazza”

Venerdì e sabato prossimi (26 e 27 febbraio) la centralissima Piazza Duomo sarà la cornice non tanto di qualche attrazione turistica e di qualche evento mondano, ma di qualcosa di molto più utile specialmente per i giovani ed i giovanissimi. Si tratta di “mestieri in piazza”, una specie di piccolo salone dedicato interamente alla formazione professionale, organizzato dalla Loggia in … Continua a leggere

Questi ragazzi hanno stoffa!

L’edificio scolastico dell’I.P.S.I.A.M. «AMERIGO VESPUCCI» di Molfetta, risale, come costruzione, intorno agli anni ’90. La scuola, però, vanta quasi un secolo di vita avendo iniziato la sua attivita’ nel 1919. E’ ben inserita nel territorio e si e’ mostrata sempre attenta alle trasformazioni socio-economiche in atto nella societa’ molfettese e alle innovazioni dell’istruzione professionale. Nell’ultimo decennio, sensibile alle richieste del … Continua a leggere

Istituto d’Arte: trovata la sede, l’ex provveditorato

palazzo4305/”> Dell’Istituto d’Arte abbiamo parlato poco tempo fa, e oggi si torna sull’argomento per un buona notizia: è stata finalmente trovata una sede. Si tratta di un palazzo di pregio in Viale Vittorio Veneto 18, fino a pochi anni fa sede del provveditorato agli studi. Fino allo scorso anno era la sede dell’Istituto privato “Savoia”, e precedentemente era la storica … Continua a leggere

Istituto d’Arte ancora alla ricerca di sede

Inagibilità: questa la motivazione per la quale l’Istituto d’Arte non potrà per il prossimo anno scolastico proseguire le lezioni nella storica e meravigliosa sede di via Crociferi, l’ex convento dei Gesuiti. La sicurezza prima di tutto, quindi la provincia deve cerca un’altra sede. Solo che le proposte devono essere fatte come da competenza dal comune di Catania. C’è un grande … Continua a leggere

A scuola a piedi 2

Completo l’ultimo post chiarendo che pretendere che i ragazzi vadano a scuola a piedi carichi degli attuali zaini a mo’ di asini da soma, sarebbe crudele. Una volta pesai lo zainetto di mio figlio: pesava 6 kg (lui ne pesava all’epoca 18 scarsi). E’ chiaro che se la scuola non collabora a progetti di questo genere, è tutta aria fritta… … Continua a leggere

A scuola a piedi

Tra qualche giorno si riapriranno le scuole e, fatalmente, riprenderanno i problemi di traffico collegati agli orari di entrata/uscita da scuola. Ci avete fatto caso? Quando le scuole sono chiuse il traffico automobilistico a Ragusa scompare. Un suggerimento per alleggerire il problema e per rendere la città più amichevole per i bambini ci viene dalla provincia di Milano, uno dei … Continua a leggere

I precari occupano l’Ufficio Scolastico Provinciale di Catania

Da ieri pomeriggio l’Ufficio scolastico provinciale di Catania è occupato. A effettuare l’estrema forma di protesta, sono stati un nutrito gruppo di lavoratori precari fra insegnanti e personale ATA. Motivo? Come sempre, le graduatorie, che sono fonte di proteste simili in tutta Italia in questo momento, ma che a Catania prima di arrivare al gesto estremo dell’occupazione avevano portato a … Continua a leggere

Tutti pronti per il nuovo anno scolastico!

Mancano ancora pochi giorni e poi suonerà la prima campanella che darà il via al nuovo anno scolastico 2009-2010 anche in tutte le scuole della bergamasca. Tante le novità di quest’anno a cominciare dai cambiamenti (qualcuno l’ha definita rivoluzione… fate voi!) che impattano soprattutto i novelli scolari, quelli che frequenteranno il primo anno della scuola primaria (la vecchia prima elementare, … Continua a leggere